Glossario

Migliora il glossario

I vocaboli riportati in questa sezione sono stati tratti in origine dal “Glossario della Assicurazione e della Riassicurazione” edito da IFA – Publiass nel 1994 di cui conserviamo copia nella nostra Biblioteca. Cliccando su “suggerisci o proponi la modifica di un termine” è possibile proporre nuove definizioni o variazioni di quelle esistenti e/o segnalare giurisprudenza inerente le stesse. Un comitato di esperti esaminerà la proposte tenendone informato il loro autore.

Glossario

LEGENDA (clicca per scoprire)

B = Bestiame

C = Credito e Cauzione

E = Elettronica

G = Grandine

R = Riassicurazione

T = Trasporti

TG = Tutela Giudiziaria

V = Vita

All | # A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | Submit a name
There are 45 names in this directory beginning with the letter L.
LANCIA/BATTELLO DI SERVIZIO (T)
Mezzo di salvataggio sistemato a bordo di navi ed imbarcazioni da diporto, munito di remi e/o di motore entro o fuoribordo.
LATITUDINE (C)
Nell’assicurazione dei crediti commerciali, l’assicurato deve richiedere il limite di credito per ogni acquirente (importo che l’assicuratore è disposto ad assicurare per ognuno). A volte viene stabilito un importo entro il quale l’assicurato può vendere senza il preventivo fido dell’assicuratore, usufruendo egualmente della copertura a determinate condizioni e con uno scoperto maggiore.
LAYER O TRANCHE (R)
Termini, inglese il primo, francese il secondo, adottati per indicare la progressione cronologica di intervento nelle protezioni non proporzionali. Vengono identificati con numerazione d’ordine (1-2-3 ecc.) e indicano che la protezione non proporzionale della cedente è articolata in più fasce. Ogni layer o tranche è composto da una priorità e da un limite di garanzia o portata.
LAYERING (R)
Termine inglese usato nei contratti di riassicurazione non proporzionale per descrivere la suddivisione della protezione in più fasce che operano in modo successivo.
LEASING
È in pratica un contratto di locazione, mediante il quale una società specializzata, dietro pagamento di un canone periodico, fornisce la disponibilità di attrezzature, macchinari, beni strumentali ed anche veicoli, con la possibilità, per il contraente in regola col pagamento del canone, di acquisire il diritto di proprietà, mediante il pagamento di una quota di riscatto, al termine del contratto di locazione.
LEASING (ASSICURAZIONE)
Tipologia contrattuale (in forma singola o di convenzione) che copre i danni subiti dai beni assicurati (ceduti in leasing strumentale o immobiliare) in conseguenza di ogni evento accidentale non espressamente escluso. La garanzia si estende ai danni provocati a terzi (R.C.) in relazione alla proprietà o costruzione dei beni assicurati.
LEEWAY CLAUSE
Condizione normalmente adottata per i rischi industriali relativamente alla garanzia “Incendio” con la quale l’impresa si impegna a ritenere coperti di prestazione assicurativa tutti i beni descritti in polizza anche in presenza di una eccedenza del valore estimato purché tale eccedenza non risulti superiore ad una percentuale (mediamente il 20%). Il premio dovuto sarà poi conguagliato alla fine dell’esercizio sulla reale consistenza dei valori estimati.
LEGGE DEI GRANDI NUMERI
La probabilità che la frequenza relativa sia vicina quanto si vuole alla probabilità dell’evento, può essere resa quanto si vuole vicina ad uno, al crescere del numero delle prove effettuate (Teorema di Bernoulli).
LEGGE EMPIRICA DEL CASO
Se un evento ha probabilità “p”, in una serie di prove ripetute nelle stesse condizioni, la frequenza relativa è assai prossima alla probabilità.
LEGGE INFORTUNI
Locuzione usata per indicare la disciplina riguardante l’I.N.A.I.L. contenuta nel D.P.R. 1124/65.
LESIONI PERSONALI COLPOSE
Commette reato di lesioni personali colpose chi, senza volontà e intenzione di commettere alcun reato, provoca lesioni ad una persona.
LETTERA D’INTESA (G)
Termine riferito al Ramo Grandine. È il documento con cui l’impresa o un gruppo di imprese stabilisce le norme contrattuali delle stipulande assicurazioni.
LETTERA DI CREDITO (T)
Documento bancario che perviene al mittente tramite la propria banca con garanzia rilasciata dalla banca del ricevitore. Trattasi dell’impegno a pagare l’importo convenuto, nel momento in cui il mittente consegna all’esame del proprio.
LETTERA DI DISDETTA
Quando il contraente intenda rinunciare alla prosecuzione di un contratto di assicurazione, è tenuto a manifestare la propria volontà all’impresa inviandole, nei termini e con i modi contrattualmente stabiliti (abitualmente per raccomandata), una lettera di disdetta. Questa deve essere tempestiva, ossia deve essere spedita prima che siano decorsi i termini citati (di norma uno, tre, sei mesi) e deve contenere tutti gli elementi atti a identificare la polizza cui si riferisce.
LETTERA DI GARANZIA DEGLI ASSICURATORI (T)
Impegno degli assicuratori al pagamento del contributo di avaria generale posto a carico della merce assicurata, attraverso il quale il proprietario della medesima ne ottiene la libera disponibilità, evitando di corrispondere il contributo provvisorio.
LETTERA DI VETTURA AEREA (T)
È il contratto di trasporto che attesta l’avvenuta presa in carico della spedizione da parte della linea aerea e ne indica tutti gli elementi relativi. Tale documento, opportunamente girato in bianco, completa la documentazione che, pervenuta al destinatario ricevitore della merce, gli conferirà titolo per ottenerne la riconsegna nel luogo pattuito.
LETTERA DI VETTURA C.M.R. (T)
È il contratto di trasporto per la spedizione internazionale di merci su strada, regolata da apposita convenzione.
LETTERA DI VETTURA FERROVIARIA (T)
Contratto stipulato con l’amministrazione ferroviaria per il trasporto di cose da inoltrarsi con modalità differenziate.
LIBERA PRATICA (T)
Autorizzazione data alla nave per l’attracco o per salpare.
LIBERTÀ DI PRESTAZIONE
Vedi PRESTAZIONE (LIBERTÀ DI), TRATTATO DI ROMA.
LIBERTÀ DI STABILIMENTO
Vedi STABILIMENTO (DIRITTO DI, LIBERTÀ DI)
LIBERTY – VICTORY – T2 TANKERS (T)
Denominazione attribuita negli USA alle navi costruite tra il 1942 ed il 1945 per fronteggiare la carenza di naviglio mercantile. Di tipo standard, avevano un tonnellaggio lordo di circa 7000 tonnellate (Liberty e Victory) mentre le T2, di tonnellate lorde 10.000 ca., erano adibite al trasporto di carichi liquidi. Tra le Liberty e le Victory la sola differenza era costituita dalla maggior potenza della macchina montata sulle seconde. Globalmente ne furono costruite oltre 3500, tutte assemblate con saldatura totale delle lamiere. Cessata la seconda guerra mondiale, dette navi vennero vendute ad armatori privati.
LIMITAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ DELL’ARMATORE (T)
Salvo i casi di dolo e colpa grave, l’armatore può limitare il suo debito per fatti verificatisi o atti compiuti nel corso di un viaggio, ad una somma pari al valore della nave ed al nolo percepito.
LIMITE (DI COPERTURA) (R)
È la somma massima risarcibile dal riassicuratore per ogni singolo evento all’interno di un dato contratto.
LIMITE AGGREGATO (R)
Particolarmente adottata nei trattati per i rischi di Responsabilità Civile prodotti, indica che il riassicuratore rimborserà alla cedente un risarcimento massimo che terrà conto dell’aggregazione di tutti i sinistri a carico della copertura nel periodo preso in esame.
LIMITE DI PREMIO INCREMENTABILE (R)
È un modo di tassare una copertura, rischio per rischio, sino ad un dato massimale, con l’aggiunta di ulteriori coefficienti per limiti superiori.
LIMITI DI NAVIGAZIONE (T)
Relativi all’abilitazione attribuita alla nave per navigare a convenute distanze dalla costa; per le navi d’altura fissa determinati spazi di mare, superando i quali la validità della garanzia assicurativa non è più operante.
LIMITI DI PORTATA DI UNA NAVE (T)
Espressi in tonnellate, differiscono in rapporto alle stagioni ed anche quando la nave deve attraversare zone di mare notoriamente tempestose. Sono indicate con pitturazione sulle fiancate della nave che lascia una riserva di galleggiabilità per una maggiore sicurezza.
LIMITI TERRITORIALI
Ambito geografico entro il quale il contratto di assicurazione esplica i suoi effetti.
LIMITI TERRITORIALI (R)
Nei contratti di riassicurazione il limite territoriale corrisponde all’ambito dell’area geografica in cui possono essere ubicati gli oggetti assicurati, se fissi. Per le persone e gli oggetti assicurati mobili, questo termine delimita l’area di copertura assicurativa risarcibile dal riassicuratore.
LINEA PERSONA
Il termine è generalmente adottato per identificare sia il segmento di clientela (persone-famiglia) cui sono dedicati i prodotti assicurativi relativi alle persone e alla abitazione, sia i prodotti stessi.
LIQUIDATORE (SINISTRI)
Soggetto, normalmente dipendente da una impresa, preposto all’operazione di definire e pagare i sinistri e di disporre i relativi pagamenti.
LIQUIDAZIONE (SINISTRI)
Materiale procedura di risarcimento di un danno, attraverso la quale si perviene all’accertamento ed al pagamento del danno stesso.
LIQUIDAZIONE COATTA (DEL RIASSICURATO) (R)
Il riassicuratore deve pagare integralmente indennità dovuta al riassicurato, salva la compensazione con i premi e gli altri crediti.
LIQUIDAZIONE COATTA (DEL RIASSICURATORE E RIASSICURATO) (R)
I debiti e i crediti che, alla fine della liquidazione, risultano dalla chiusura dei conti relativi a più trattati di riassicurazione, si compensano di diritto.
LIQUIDAZIONE COATTA AMMINISTRATIVA
È l’equivalente del fallimento, dal quale differisce perché è decisa e sottoposta al controllo del potere esecutivo e non autorità giudiziaria. Alla liquidazione coatta si ricorre nei casi previsti dalla legge, tra cui quello di dissesto dell’impresa assicuratrice. L’organo del potere esecutivo competente è il Ministero dell’Industria, coadiuvato dall’I.S.V.A.P.. La liquidazione coatta dell’impresa assicuratrice, disciplinata dalla legge fallimentare e dalle leggi speciali sulle assicurazioni, è causa di scioglimento del contratto di assicurazione.
LIQUIDAZIONE DELL’AVARIA GENERALE (T)
Vi provvede un professionista, che su richiesta dell’armatore della nave, o altro interessato alla spedizione, viene delegato a compiere ogni atto finalizzato alla redazione del cosiddetto regolamento di avaria generale, che dovrà essere omologato autorità giudiziaria, reso pubblico e comunicato agli interessati.
LISTINO SCALARE DI GENOVA (T)
È così definita la pattuizione contrattuale, che si riferisce ad una tabella con la quale sono fissate le quote di rimborso del premio da riconoscersi all’assicurato per il rischio non corso, qualora la nave sia stata venduta prima della scadenza annuale.
LLOYD’S
Corporazione inglese di assicuratori, fondata nel 1713 da Edward Lloyd, proprietario di un caffè nelle vicinanze del porto di Londra, costituita attualmente da sindacati (detti anche NAMES – vedi NAMES), che dipendono dalla autorità del Lloyd’s Committee, formato da 16 membri. Pratica ogni forma di assicurazione e di riassicurazione, ma contrariamente a quanto spesso si crede non ha assolutamente le caratteristiche di impresa.
LOCAZIONE FINANZIARIA
Vedi LEASING.
LOSSES OCCURRING
È una formula assicurativa di derivazione inglese con la quale si tengono in garanzia i danni che si verificano durante il periodo di validità contrattuale, anche se determinati da prodotti posti in commercio prima della stipulazione della polizza.
LUCCHETTO DI SICUREZZA
Dispositivo che consente la chiusura di un serramento, con buona resistenza all’effrazione ed al taglio.
LUCRO CESSANTE
È il mancato accrescimento patrimoniale, temporaneo o permanente, totale o parziale, conseguente al verificarsi del sinistro e solitamente, a titolo di perdita di capacita lavorativa, oppure (ma solo come configurazione temporanea) per la forzata disattivazione di una fonte di reddito.
LUNGHEZZA DI CATENA (T)
Parte della catena di ancoraggio, della misura di 25 metri.
LUNGHEZZA FUORI TUTTO (T)
Espressa in metri o piedi rappresenta la distanza massima, misurata tra le perpendicolari condotte per l’estrema poppa e per l’estrema prora di una nave.


Submit a name